Festivaletteratura 2011: ci vediamo a Mantova!

by Ileana on settembre 6, 2011

Il Festivaletteratura 2011 è alle porte, che emozione! E se qualcuno avrà voglia di venire a salutarmi o ascoltare gli incontri a cui parteciperò ne sarò ben contenta.

Proprio come a Gavoi – e sulla carta – sarò la voce italiana di Lucian Dan Teodorovici negli eventi 149 e 249.

Evento 149, VENTO DELL’EST, ore 21:30, CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA

“Come è possibile oggi il romanzo, visto che ci è negato il tragico. Come eè possibile persino il pensiero del romanzo, visto che manca il sublime. Visto che esiste soltanto il quotidiano, con tutta la sua prevedibilitaà o ancora peggio con l’insopportabile mistero di devastanti casualitaà. Il quotidiano nella sua mediocrità, solo qui traspare il tragico e il sublime. Nella mediocrità del quotidiano”. Considerato uno dei più importanti scrittori bulgari, Georgi Gospodinov (Romanzo naturale) ci offre insieme al romeno Lucian Dan Teodorovici (La casta dei suicidi), inserito nel libro Best European Fiction 2011, una visione sicuramente ricca e vivace della letteratura dell’est Europa. Modera l’incontro la giornalista Marilia Piccone.

Evento 249, VOCABOLARIO EUROPEO, ore 11:00, CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA

Herman Koch – dal neerlandese, gedogen v.: tollerare
Lucian Dan Teodorovici – dal romeno, aşteptare s.f.: attesa
Nuove parole per il Vocabolario Europeo. Dal francese al bulgaro, dallo spagnolo al neerlandese passando per altre lingue ancora, l’opera a più voci inaugurata ormai quattro anni fa si arricchisce dei contributi degli autori presenti a Festivaletteratura 2011. L’unicitaà di questo dizionario collettivo e insieme d’elezione è quella di riuscire a restituire di ogni parola la specificità culturale, i rimandi alle altre lingue, il percorso di appropriazione compiuto dallo scrittore che la propone. Un incontro al giorno, due parole (e due autori) per ogni incontro: ad accogliere parole (ed autori) sarà lo storico della lingua Giuseppe Antonelli.

E poi farò una lunga chiacchierata in spagnolo (evento 39) con la grande scrittrice cilena Marcela Serrano, che parlerà di idee fisse e ossessioni.

Evento 39, LA IDEA FIJA, ore 15:00, CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA

¿Cómo defenderse de las propias obsesiones? Además, ¿es realmente necesario defenderse, o es mejor ceder ante ellas? ¿La idea fija está siempre al origen del acto artístico? ¿Cuáles son las manías más secretas de los escritores, sus ritos? ¿Qué idea fija persigue todo director a través de su cámara? ¿Cuál es el límite entre creatividad y patología?

NB: L’incontro si terrà in lingua spagnola senza traduzione.

Naturalmente ho già una lista chilometrica di eventi che farò di tutto per poter seguire (come le altre “puntate” del Vocabolario Europeo e gli incontri del Translation Slam) e sono emozionatissima. Ringrazio le meravigliose persone dell’organizzazione del Festival e l’IRCCU di Venezia per aver pensato a me.

Spero di poter aggiornare il blog anche da lì.