Post-Torino

by Ileana on maggio 24, 2009

Eccomi, finalmente trovo il tempo di scrivere due righe (che poi non sono mai due!) sull’esperienza torinese.

Sono stati cinque giorni indaffaratissimi,  pieni di  sorprese, incontri, spremute d’arancia, mal di piedi, sonno, stanchezza ma anche, e soprattutto, entusiasmo.

Qualche ricordo estemporaneo?

1) La presentazione dei romanzi Sono una vecchia comunista! e Un anno all’inferno è andata bene, sembra che il progetto stia decollando e non vedo l’ora di vedere come saranno accolti anche gli altri libri che io e la Zonza abbiamo in progetto.

autori_romani

p1550322

2) Ho avuto l’occasione di conoscere meglio Lucian Dan Teodorovici e Ana Maria Sandu, autori di due dei libri che dovrò tradurre, e anche di fare la conoscenza degli scrittori Filip Florian, Petru Cimpoe?u, Doina Ru?ti e Ioana Nicolae.

3) Sono stata protagonista di una carrambata con tutti i crismi: ho scoperto che una delle giornaliste che ha seguito l’attività dell’Istituto Romeno di Cultura e che si è occupata anche dei due autori presentati dalla Zonza (Dan Lungu e Liliana Corobca) non era altri che Delia, una ragazza che avevo avuto modo di conoscere una quindicina d’anni fa, amica di famiglia di un’amica di famiglia, una di quelle persone che ti rimangono nel cuore, ma che poi, per i capricci del destino, si perdono di vista. Esperienza da brivido, un cerchio che si chiude. E questa volta me la tengo stretta!

4) Ho trascorso una meravigliosa giornata in compagnia delle colleghe (che onore poterle finalmente chiamare colleghe!) di Biblit. Elisa Comito, Marina Karam, Barbara Delfino, Chiara Manfrinato, Laura Prandino, Anna Mioni, Isabella Zani, Anna Carbone e altre ancora: sono felicissima di avervi riviste/conosciute di persona!

5) Sono stata onorata (e lo sono ancora) di essere stata invitata dall’IRCCU (Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia)  a partecipare alle loro attività culturali:  la squadra capitanata dalla direttrice Monica Joi?a ha messo su uno stand davvero notevole e ha organizzato una serie di eventi interessantissimi. Nomi del calibro di Bruno Mazzoni, Marco Cugno, Roberto Scagno, Smaranda Bratu Elian, Roberto Merlo, Dan Octavian Cepraga e Andrei Oi?teanu (sicuramente ho dimenticato qualcuno, chiedo venia!) si sono alternati al microfono dello stand e hanno condiviso col pubblico presente parole indimenticabili.

6) Non mi sarei mai aspettata di vedere così tanti amici a quattro zampe al Salone del Libro! Quando si dice “Lettori Ac-cani-ti”…

7) Tornerò sicuramente al ristorante O’scupatore: per i fusilloni gamberi, zucchine e zafferano, per il meloncello, per l’accoglienza che hanno riservato a me e ai miei colleghi.

8 ) È stato bellissimo riabbracciare Raluca Lazarovici: amica, collega, coach e chi ne ha più ne metta!