Ma quanto ci piace il cinema romeno!

by Ileana on maggio 29, 2009

L’altra sera io e la mia nuova (ma già cara) amica torinese Emanuela siamo andate a vedere Cum mi-am petrecut sfârșitul lumii (Come ho festeggiato la fine del mondo) di Cătălin Mitulescu. Un film che non rivedevo da un anno ormai, e che mi ha toccato e impressionato come la prima volta.

Ema (a lei il merito di aver scoperto che il Cinema Ideal di plaza Jacinto Benavente l’aveva inserito nella programmazione di questa settimana) ne è rimasta affascinata. «Che storia triste! Sai, Ile, l’atmosfera è la stessa che traspare dalle pagine di Sono una vecchia comunistă!» Già.

Io adoro il cinema romeno, sono contenta che Madrid sia una città che gli offre uno spazio degno (sottotitoli decisamente perfettibili a parte!), ma non riesco a uscire dalla sala col sorriso sulle labbra e parlarne con distacco così come parlo di… uno a caso: Spiderman.

Per me questi film non sono film. Per me è come sfogliare l’album della mia famiglia. Per me è come tornare bambina e rivivere i momenti in cui dovevo stringere i denti mentre mia nonna mi metteva quegli antipatici pompon in testa. Per me è un pugno nello stomaco, una lacrima che scende, un dolore soffocato. Per me è quella casa che non ho più.

como-celebre-el-fin-del-mundo